martedì 18 luglio 2017

Recensione “Twins in love"

Eccomi a recensire un romanzo di questa nuova fighissima collana curata dalla bravissima Flora Gallert.
Un romanzo assolutamente perfetto per le letture sotto l'ombrellone! È fresco, leggero, allegro! 
La protagonista è Luana, una ragazza un po' particolare che, come molte di noi, ha una certa dose di sfortuna con gli uomini. Per fortuna, a starle sempre accanto, ci pensa Maya: sua sorella gemella. 
I caratteri delle due non possono essere più differenti, ma è proprio questo che piace: il fatto che si completano. Entrambe farebbero tutto l'una per l'altra e questa cosa la si percepisce fin da subito.
Maya fa un regalo mooolto particolare alla sorella. Un viaggio ai Caraibi, una località da sogno! 
Il fatto è che Luana non sa che la sorella sta macchinando qualcosa! Infatti, proprio attaccati alla sua stanza, villeggiano anche gli Streeter: una band che Luana adora follemente (o forse dovremo dire che ama particolarmente un membro della band?)
In ogni caso, il destino farà il suo corso... facendole passare una vacanza decisamente particolare e ricca di colpi di scena.
Mi è piaciuto davvero molto questo romanzo. L'ho divorato tanto era scorrevole. Mi mancava una lettura così, spensierata, ma al contempo non priva di momenti noiosi.
Una storia di amicizia, amore e sorellanza! Da non perdere! 

Voto: Libro che mi è piaciuto molto!

mercoledì 12 luglio 2017

14^ tappa blog tour “Armonia di Pietragrigia"

Quanto adoro i blog tour *_* lo trovo un modo per curiosare la vita di un romanzo e di chi l'ha scritto! 
Oggi è il turno di questa bravissima autrice! E se vi siete perse le altre 13 tappe su, rimediate immediatamente ;) 
Io oggi vi parlerò delle quattro casate e dei loro motti (oddio fa tanto Game of Thrones).
Prima di iniziare vi lascio i link dei romanzi dell'autrice:
- La compagnia della triste ventura: Ebook / Cartaceo
- I ribelli di Almamara: Ebook / Cartaceo
- L'esercito degli spietati: Ebook / Cartaceo
- Il regno dell'imperatore fantasma: Ebook / Cartaceo

Il regno di Flavoria è diviso in due regni principali: a nord Ghiaccioneve a sud Almamara, separato da questi due regni sorge la dimora dell'Imperatore Fantasma: il Tetro Regno, con la capitale Oturia, che si trova al di à del Tratto dei Cavalieri Alati.
E poi c'è l'antica Flavoria, la cui capitale Brezza di Luna, fu distrutta durante l'ultima guerra contro il Nero.
Pietragrigia (Reame di Ghiaccioneve)

Lungargine (Reame di Almamara)

Brezza-di-Luna (Reame di Flavoria)

Oturia (Tetro Regno)

giovedì 6 luglio 2017

Commento al racconto “Vento del Nord e Fior di Ciliegio"

Può un romanzo contenere poesia? Sì! E questo raccontino ne è la prova.
Mentre leggevo mi sembrava davvero che le parole mi venissero sussurrate all'orecchio. Poche pagine, ma di una pienezza incredibile! 
Un amore, quello fra Vento del Nord e Fior di Ciliegio, che non avrà mai fine.
Ho amato questa interpretazione delle quattro stagioni, e spero che l'autrice dedichi un secondo racconto anche all'autunno e all'estate! (di cui non vi svelerò i "nomi"!)
Siccome voglio evitare spoiler, vista la brevità del racconto, Vi lascio questo estrattino preso da Amazon: Link QUI (potrete acquistarlo da domani).

Marzo era giunto alla fine e Silyen si era svegliato da pochi giorni, eppure quel luogo era al culmine della sua bellezza.
Sembrava che la primavera lì fosse giunta già da molto tempo, o forse non se ne era mai andata.
Gli alberi svettavano verso il cielo, maestosi ed eleganti, ma non imponenti come il Signore della foresta, erano antichi come lui, ma al tempo stesso dall’aspetto più gentile e meno austero.
Le chiome rosate ondeggiavano, i petali di ciliegio danzavano nell’aria, seguivano il vento; si adagiavano nell’acqua chiara del fiume seguendone il corso, per poi lasciarsi cadere nel vuoto, giù, lungo la cascata.
Tingevano di rosa e bianco le acque gelide.
Riempivano di un profumo dolce l’aria che lo circondava.
Le iridi, dello stesso colore di quei petali, fissavano quanto accadeva intorno a loro, scrutavano il paesaggio, fino ad arrivare sotto quell’albero in particolare.
Un ciliegio cresceva al limitare della radura, proprio sulla riva del fiume. I rami più bassi sfioravano l’acqua, lasciava che i suoi petali vi scivolassero per poi essere portati via dalla corrente. Era un albero grande e maestoso, lì da tanto tempo; era il luogo che preferiva dell’intera foresta, dove amava perdersi ad osservare il mondo e lasciare che il tempo scorresse, mentre i raggi del sole lo riscaldavano.
Sotto quell’albero si erano incontrati lui e Taran, era dove si erano parlati e innamorati; ed era lì che avevano fatto l’amore per la prima volta.
Voto: Libro che mi è piaciuto molto

mercoledì 5 luglio 2017

Release Party “Eleinda - Una leggenda dal futuro"

Ciao a tutti!
Sono lieta di annunciarvi che proprio oggi esce il primo volume di "Eleinda - Una Leggenda dal Futuro", serie urban fantasy/paranormal romance/sci-fi di Valentina Bellettini nella sua nuova edizione, ossia self-published e con parti inedite!
Per festeggiare l'uscita, l'autrice ha organizzato questo Release Party, dove ben 41 fantastici blog hanno deciso di partecipare!
Pronti a cominciare? ;) 
 
Titolo: Eleinda  - Una leggenda dal futuro
Autrice: Valentina Bellettini
Genere: Urban Fantasy/Paranormal Romance/Sci-fi
Pagine: 230
Prezzo: Ebook €2,99 / Cartaceo €12,70
Link Amazon: Ebook / Cartaceo
Eleonora Giusti è sempre stata una ragazza sola fino al giorno in cui un drago geneticamente modificato è piombato nella sua vita.
A lui basta guardarla per condurla in una dimensione parallela in cui entrambi percepiscono reciprocamente i pensieri più intimi; le basta sfiorarla perché la pelle della ragazza assuma lo stesso colore della sua.
Ma è un'invasione che fa sentire Eleonora come mai si era sentita prima: capita, speciale. Amata.
Non le importa se il drago è stato creato in un laboratorio della European Technology o se si tratta di un esperimento segreto il cui vero obiettivo ancora le sfugge.
Lei vuole proteggerlo, proprio come ha fatto il drago quando sono fuggiti dalla sede della E.T. a Milano.
Vuole stare con lui, perché da quando lo ha incontrato, la sua vita ha finalmente trovato un senso.
Vuole amarlo, perché superati i vent'anni non credeva più all'esistenza di un sentimento così puro e incondizionato.
È disposta a viaggiare per ogni continente, inseguire leggende, fuggire da una realtà opprimente, vivere sogni e incubi sulla sua pelle in nome di questa passione travolgente, a dispetto di ogni logica razionale.
Ma non ha fatto i conti con il dottor Brandi: il creatore del drago è deciso a riprenderselo con ogni mezzo pur di portare a compimento i suoi eccentrici piani.
Né uomini né draghi sono al sicuro.


Valentina Bellettini è in eterno bilico tra sogno a occhi aperti e razionalità, caratteristica che si ripercuote in tutte le sue opere.
Dopo otto anni di pubblicazioni con case editrici ha deciso di passare al self-publishing per esprimere meglio se stessa e per avere un contatto diretto con i lettori.
Ama la vita, per lei mai noiosa e ordinaria, e lavora nei mercati in piazza dove cattura temi politici e sociali. Attenta ascoltatrice, spesso intreccia legami empatici con i suoi animali.
È sposata e gestisce il blog Universi Incantati. 

venerdì 30 giugno 2017

Letture sotto il sole - Summer book challenge

Con questo mega bannerone do il via, insieme ad altre due colleghe, a questa challenge estiva! Non sarà complessa.
Poche regole:
1. Aderire al gruppo Facebook della Challenge
2. Mettere mi piace alle pagine Facebook del blog
3. In caso di dubbi rivolgetevi alle pagine organizzatrici o commentate sui post!
10 romanzi da leggere dal 3 luglio al 3 settembre
I punti da seguire
Sole: un libro “best-seller”
Tramonto: un libro romantico
Salvagente: un libro appartenente al tuo genere preferito
Una serie infinita di petalosità: un libro con un fiore in copertina
Gelato che si scioglie a causa del caldo: un chick-lit (una commedia romantica)
Orizzonte: un libro che immagini sia bellissimo
Crema Solare: un libro dolce e vellutato
Bevanda fresca: un libro ambientato in estate
Crema al caffè: il seguito di una saga
Brezza notturna: un libro giallo / noir
Balli di gruppo: diffondi questa challenge 

Che dire? Preparate i titoli e io vi aspetto nel gruppo per conoscere le vostre scelte!! ;) A presto lettori!

Review Party “Winter" di Marissa Meyer

Oh ragazzi, sono stati nove giorni di lettua intensa, ma che mi hanno regalato una quantità di emozioni allucinante! 
Lo stile dell'autrice è impeccabile, nonostante siano presenti descrizioni minuziose il testo non risulta mai noioso, anzi! Sembra quasi di guardare un film a volte.
L'idea di usare figure che noi tutti conosciamo come le principesse Disney e stravolgere tutto portandole in un mondo distopico, unendole e rendendole delle vere guerriere è fantastico!
Ho amato ogni personaggio, non riuscirei davvero a dire chi ho preferito. Sono tutti caratterizzati così bene che ti innamori inevitabilmente di ognuno di loro! 
In quest'ultimo capitolo (purtroppo), la protagonista è Winter, una dolcissima ragazza che si ritrova a essere la figliastra della perfida e letale Levana. 
Mentre la sua vita scorre fra allucinazioni inquietanti, la scoperta dei sentimenti per il suo amico d'infanzia Jacin, le condanne di Levana e il clima teso fra Terra e Luna, vediamo anche cosa fanno gli altri personaggi di questa saga. 
L'intreccio è perfetto e ti lascia sempre con un'ansia pazzesca. 
Una delle mie scene preferite è quando Levana (come nella storia originale) ordina di far uccidere Winter. 
Allora inizia a pensare: nell'epoca del cartone non c'erano telecamere, o palazzi pieni di cunicoli e guardie! Qui sarà davvero un'impresa fargliela sotto il naso! 
Vorrei davvero dirvi altro, ma non voglio togliervi  il gusto di assaporare questo romanzo dalla prima all'ultima pagina! Non rimarrete delusi! 
Per quanto riguarda la copertina io ne sono totalmente innamorata *_* mi dispiace solo che l'intera saga non abbia seguito un unico filone, cambiando negli anni stile. 
Io e le blogger che parteciperanno a questo Review Party abbiamo deciso di lanciare un hashtag per far sì che le due novelle vengano tradotte e pubblicate anche qui! Quindi mi raccomando: intasate il web con questo!!! #novelleinitalia
 Ecco gli altri blog che hanno partecipato!


mercoledì 28 giugno 2017

Release party “La Callas" di Amalia Mora

Chi di voi conosce la famossima Maria Callas ricorderà quanto la sua storia ha fatto sognare, per non parlare della sua voce da brividi. Questa edizione illustrata ci riporta ancora una volta a rivivere queste emozioni.

Titolo: la Callas
Autrice: Amalia Mora
Pagine: 88
Prezzo: Cartaceo €18,00
Link Amazon: Cartaceo
Maria Callas è stata la più grande cantante lirica di tutti i tempi. Non cantava, interpretava, anzi creava, infondendo la vita nella musica e portando ogni spettatore a confrontarsi con le proprie emozioni. Ha coltivato, grazie al talento e a un lavoro indefesso, tutti i registri vocali da soprano, mezzo-soprano a contralto e ha potuto così esprimere la sua grandezza in tanti ruoli diversi. Grazie alla collaborazione con registi come Luchino Visconti e Franco Zeffirelli, ha rivoluzionato il modo di recitare nel melodramma. La sua splendida carriera è stata però punteggiata da momenti drammatici, spettacoli lasciati a metà, ritiri e ritorni. La sua vita privata è stata ugualmente favolosa e tragica, degna del vissuto delle eroine da lei impersonate. 
 
La Paloma
Se un episodio può essere individuato come quello che ha segnato il
destino di Maria, bisogna pensare a quella sera di maggio in cui,
a dieci anni, suona e canta La paloma. Le finestre sono aperte
e tantissima gente si accalca in strada per ascoltarla e quindi applaudirla.
Callas vs Tebaldi
Dal momento dell'ingaggio alla Scala prende vita anche il
noto duello con Renata Tebaldi, che del teatro di Milano
è la regina. Un conflitto sostenuto più dalle fazioni dei
diversi ammiratori che non dalle due cantanti, e ottima
materia per rotocalchi e giornali.
Incantesimo
“Onassis ha rovinato la sua vita”, dichiara l'amica
Biki. “Per me la vita è iniziata a 40 anni o quasi”,
afferma invece Maria. Come vittima di un
incantesimo, stregata dal fascinoso nababbo,
rinnega la sua vocazione, il canto.