giovedì 21 agosto 2014

Recensione "Per noi sarà sempre estate"

Siamo giunti alla conclusione di questa trilogia. Devo dire che è stato un percorso in salita, in quanto quest'ultimo libro mi è piaciuto molto più degli altri. Anche questo si legge molto in fretta, mi piace lo stile semplice dell'autrice, a parte qualche ripetizioni che si trova ogni tanto nel romanzo, ma non ci ho fatto molto caso.
 
Com'era andata a finire nel capitolo precedente? Secondo me male, perché appunto Isabel e Conrad hanno chiuso definitivamente. Quello che non mi aspettavo era che Isabel stesse con Jeremiah.
Quando il romanzo inizia sono passati già due anni, due anni in cui loro sono stati sempre insieme, andando alla stessa università addirittura.
Belly è felicissima. Ama Jeremiah e non desidera altro. 
Ma la felicità poteva durare? Ma figuriamoci, arriva una stilettata che va a finire dritta sul cuore di Isabel: Jeremiah, il ragazzo che abbiamo conosciuto come perfetto e incapace di ferire qualcuno, la tradisce! Belly ovviamente lo scopre per caso, e la conferma da parte di lui la uccide dentro.
Ammetto di non essere stata affatto dispiaciuta eh? Ho subito pensato "Evvai, Conrad ora hai la strada libera!".
Quello che personalmente mi ha fatta arrabbiare è stato il fatto che, dopo soli due giorni nei quali lei ovviamente soffre, decide di parlare con Jeremiah che, le chiede di sposarla. E lei accetta! 
Credo di essermi arrabbiata perché sono Team Conrad... mmm mi sa di sì.
E comunque mi ha dato fastidio perché dopo due anni una cosa del genere non può essere facilmente perdonabile, ecco. Forse ritentare, ma addirittura sposarsi? 
E questa volta, nel romanzo, non abbiamo più il punto di vista di Jeremiah, ma quello di Conrad! Cosa che, ovviamente, non ha potuto che farmi piacere! Finalmente ho potuto capire qualcosa di più su di lui (anche se è ancora troppo poco, l'autrice l'ha un po' tralasciato questo personaggio, avrei gradito decisamente qualche parte in più dove ci fosse lui, che i discorsi con Belly non durassero una paginetta, ma fossero più lunghi). 
Io però non voglio dirvi altro, perché dovete godervi "Per noi sarà sempre estate" al 100%. 
Dopo tre romanzi rimango in assoluto convinta della mia prima scelta! Conrad. Leggendo i pochi capitoli nei quali era lui che parlava, ho capito tutto! Tutti i perché e le domande hanno avuto risposta! Conrad il mio cuore è tuo! 
Anche qui ne ho solamente una, ma è scritta da Conrad, quindi leggete bene <3
"Quando hai capito di esserti innamorato di lei" 
Non avevo una risposta a quella domanda. Non c'era stato un momento specifico. Era stato come svegliarsi gradualmente. Si passa dall'essere addormentati a quello spazio tra il sogno e la veglia, e poi si diventa coscienti. È un processo lento, ma quando sei sveglio, è impossibile sbagliarsi. Era impossibile che il mio non fosse stato amore. 

Recensione "Non è estate senza te"

Eccoci col secondo capitolo di questa "Summer trilogy".
Devo dire, prima di tutto, che questi libri si divorano in una giornata (anche meno, dipende sempre dagli impegni).
Il finale del primo romanzo mi aveva lasciato un miscuglio di emozioni indescrivibile: dalla tristezza, per la ritornata malattia si Susannah, alla gioia per l'avvicinamento di Conrad e Belly.
La prima pagina e mezza si potrebbe definire la perfezione dei sogni di Belly: Tutti a Cousins Beach, lei e Conrad che stanno insieme, Susannah che cucina e chiacchiera con sua mamma e infine Steven e Jeremiah che tornano da una giornata di surf. Peccato che questo sia solamente un sogno.
Susannah non ce l'ha fatta, e la relazione con Conrad non ha portato a nulla, solo un sacco di sofferenza e incomprensioni.
Questo secondo romanzo mi ha davvero commossa. La presenza di Susannah non viene mai messa da parte, anche se lei non c'è più fisicamente, anzi, viene ricordata sempre, spesso. E vedere come la sua morta abbia trasformato tutti è impressionante. Ognuno a modo suo soffre.
Questa non sarà la solita estate, niente Cousins Beach, niente spensieratezza. Tutto sembra essere perduto per sempre. Anche l'amicizia con Conrad e Jeremiah.
Dopo il ritorno a casa, quando Susannah era ancora viva, per un po' Belly e Conrad si frequentano, ma le aspettative di Belly sono troppo alte, e come sempre il ragazzo rovina ogni cosa, senza spiegare il reale motivo per il quale si comporta così.
Eppure Belly continua ad amarlo, però qualcosa cambia il giorno della cerimonia funebre di Susannah. E questo qualcosa la porterà a prendere una decisione, forse definitiva.
Una cosa nuova nel romanzo è la presenza di qualche capitolo scritto dal punto di vista di Jeremiah. Una scelta che non mi è dispiaciuta per niente. È stato bello poter cambiare prospettiva per un po'.
L'estate continua, e il destino porterà nuovamente Belly e i due fratelli a Cousins Beach. Ma questa volta non per divertimento, ma per salvare la casa e Conrad.
Ce la faranno? Riusciranno a unire le loro forze per impedire ciò che il padre di Conrad e Jeremiah ha intenzione di fare?
A complicare le cose ci si metteranno pure i sentimenti... chi sceglierà Belly? Il dolcissimo Jeremiah o il misterioso e fuggevole Conrad?
Anche qui non ho nessun dubbio, sebbene Jeremiah sia messo sempre in un piano più elevato, coperto di complimenti e ammirato dal mondo, io non posso che sentirmi più vicina a Conrad. Nonostante il suo comportamento faccia davvero soffrire. Non so che avrei fatto al posto di Isabel, ma comunque punto su di lui!
Ho trovato solamente una citazione, essendo stata immersa totalmente nella lettura, non ho nemmeno fatto caso alle pagine che scorrevano e nemmeno alle citazioni.
Non era sufficiente sapere che in fondo in fondo Conrad mi amava. Era necessario dirlo, mostrare a chi ami quanto conta per te. 

martedì 19 agosto 2014

"Flamefrost - Insieme controcorrente" di Virginia Rainbow

Ecco che è già in arrivo il secondo capitolo di questa trilogia che mi sta davvero piacendo molto. La copertina anche questa volta fa sognare! Sono già impaziente di vedere la terza!! Nel frattempo mi godrò questo secondo romanzo!

Titolo: Flamefrost - Insieme controcorrente
Autrice: Virginia Rainbow
Genere: Romance - Fantascienza
Pagine: 292
Prezzo: Cartaceo €15,90
Note: Per informazioni riguardo l'ebook ed eventuali sconti, contattare direttamente l'autrice a: virgy72@aliceposta.it o alla chat del suo profilo autore.
Il rapporto tra Sarah e Gered è arrivato a rottura, ma nessuno può prevedere gli eventi che li porteranno ad avvicinarsi di nuovo. Una serie imprevista di difficoltà cambierà per sempre la vita di Sarah e porterà Gered ad affrontare il biasimo e il contrasto della famiglia.
In una escalation di fughe rocambolesche e momenti di suspense, si dipana il destino dei due protagonisti, che nel frattempo maturano e imparano a rapportarsi fra di loro.
Li accompagnano amici fidati disposti a tutto per servirli e proteggerli da chi li ha traditi nel modo più vile.
Dalle montagne innevate dell’Everest alle foreste dell’Amazzonia, dalle strade di Roma alle segrete della navicella madre, infine la loro strada sarà posta davanti a un bivio dal quale non è possibile fuggire.
I misteri e le verità nascoste lasciate in sospeso nel primo volume saranno svelati?
Appassionante e travolgente, questo secondo capitolo della trilogia ci farà conoscere gli aspetti più profondi dei protagonisti, mettendo in luce desideri e sentimenti sempre più forti. Una miscela di avventura e romanticismo che stupirà il lettore per la sua carica di dolcezza e adrenalina, immergendolo in un mondo tanto fantastico quanto reale.
Virginia Rainbow è un’autrice che scrive fin da bambina, creando storie piene di immaginazione e sentimento. Ora passa il suo tempo tra il lavoro e la sua passione per la scrittura. Adora leggere, fare passeggiate in montagna e guardare i cartoni della Walt Disney. Il suo romanzo di esordio è “The black mask”; segue “Flamefrost Due cuori in gioco”, primo capitolo della trilogia Flamefrost.

- Pagina Facebook Fan
- Pagina Profilo Autore

Recensione film "Colpa delle stelle"

Dopo aver amato alla follia il romanzo, non potevo aspettare proprio il 4 settembre e così, la sera stessa in cui ho finito il libro ho subito guardato "The fault in our stars" in lungua originale coi sottotitoli!
Non ho avuto tempo di scrivere il mio parere prima a riguardo, però credo che sia più che positivo, dato che l'ho già visto 4 volte no? E che tutte le volte sono crollata a piangere...
Gli attori fantastici veramente! Avevo seri dubbi, perché entrambi erano nel cast di Divergent e vederli prima nei panni di fratello e sorella poi invece in
quello di innamorati non mi convinceva. Per fortuna sono riuscita a non pensare ad altro che a Gus e Hazel!
E quando poi ho rivisto Divergent, ho detestato come la prima volta Caleb. Quindi direi che le mie paure sono svanite.
Non vedo comunque l'ora di andarlo a vedere al cinema! Per godermelo al 100%.
Ho amato il fatto che i dialoghi più importanti siano identici a quelli del libro! Ho adorato le canzoni che facevano da sfondo, e che trasmettono moltissime emozioni.
Non ho nulla da dire sulle parti tagliate, anche se avrei volentieri visto altre scene Gus/Hazel.
Durate questo film ho riso e pianto molto... Credo che sia uno dei pochi a rimanermi nel cuore!
Guardo il trailer e mi vengono i brividi ogni volta! Questo film è sentimento puro! È amore puro! Che non morirà mai.
Andate a guardarlo assolutamente!! Non perdetevelo!!
 

lunedì 18 agosto 2014

Recensione "L'estate nei tuoi occhi"

L'estate nei tuoi occhi è il primo capitolo di una trilogia al 100% estiva :) 
La protagonista è Belly, una ragazza di ormai 16 anni che ogni estate va in vacanza con la madre e il fratello maggiore a Cousins Beach nella casa della migliore amica di sua mamma: Susannah. 
Per lei è il momento più bello dell'anno, vive per aspettare l'estate! Susannah ha due figli: Conrad, l'amore impossibile di Belly e Jeremiah, che in un'estate di qualche anno prima era diventato ufficialmente il suo migliore amico.  
In questo primo romanzo, sono presenti dei salti nel tempo, che ci portano alle estati passate, a come Belly si sente diversa, perché quest'anno tutto sta per cambiare. Lei è una donna ormai e subito dal primo incontro coi fratelli lo nota. Non la guardano più come se fosse la sorellina del loro amico, ma come una ragazza, una bella ragazza.
Non è l'unica a essere cambiata però, anche Conrad le appare diverso, e le motivazioni verranno rivelate solo alla fine del romanzo.
Conrad... che lei nonostante tutto ama, ma che in tutti questi anni non è mai riuscita a rivelargli i suoi sentimenti, perché è ovvio: lui non è interessato a lei! 
Lasciarlo andare? Quanto può essere difficile? Troppo, se ogni volta che ci prove lui puntualmente con un piccolo gesto, come può essere un sorriso, la intrappola nella sua rete! 
A movimentare un po' la classica routine estiva ci pensa Cam, un ragazzo che comincia a interessarsi a Belly, anche se in realtà in "conoscevano" già. 
Belly è stranita, non credeva di essere bella, né di poter effettivamente piacere a qualcuno. Così inizia per lei questa avventura.
Ma molte cose intorno a lei stando andando diversamente, come il fatto che, dopo solo una settimana, il fratello Steven debba andare a casa per vedere col padre le università, oppure come il non arrivo del marito di Susannah, che insospettisce Belly.
Ma nulla sarà più doloroso come la scoperta che Susannah è di nuovo malata! 
Questo romanzo l'ho letto in una giornata, scorre fra le dita come acqua, non ti accorgi nemmeno di quanto leggero, scritto semplicemente. Una lettura ottima quando si è al mare, con la brezza estiva che ti solletica il corpo. 
Il secondo volume è già pronto nel comodino in attesa di essere iniziato. Cosa succederà a Belly e agli altri?? Cosa gli riserverà l'estate che li attende? 
Non vedo l'ora di scoprirlo! 
Lieve nota "negativa" avevo tanto sentito parlare di Conrad e Belly, e mi aspettavo forse un po' più di scene tra di loro, o quantomeno un po' più lunghe. con loro è tutto un mordi e fuggi. Spero nel secondo romanzo ci siano di più! 
È un po' complicata come cosa, nel senso che nessun ragazzo mi ha intrappolata nella sua ragnatela. Però quello a cui mi avvicino di più è Conrad. Ti viene proprio voglia di capire cosa lo turba per poter fare qualcosa in modo da aiutarlo.
Purtroppo ne ho solo una (sapete no il mio difetto di perdermi durante la lettura...)

E contavo i giorni che mancavano all'estate. Per me, l'inverno non contava quasi. Era l'estate ad avere importanza. Tutta la mia vita era misurata in estati. Era come se iniziassi a vivere da giugno, arrivando su quella spiaggia, in quella casa.

Recensione "Autumn Rose"

Anche qui ho una piccola premessa: quando ho scoperto che Autumn Rose non parlava di Violet e Kaspar ci sono un po' rimasta male. Scorrendo i capitoli ho letto Autumn e Fallon, e ammetto un po' mi sono spaventata. Avevo paura non mi piacesse, mi ero totalmente innamorata del primo romanzo che ho iniziato con un po' di timori... e anche nostalgia: non ne avevo abbastanza di Violet e Kaspar, volevo saperne di più, leggerne di più (spero davvero di averne l'opportunità).

In questo secondo capitolo conosceremo Autumn Rose e Fallon (principe, e secondo erede al trono degli Athenea).
Differentemente da "A cena col vampiro" la nostra protagonista non è umana, ma la duchessa di Inghilterra, seconda solo ai reali. Anche lei è una Sage (come tutte le creature paranormali di questa dimensione... la prima). Altra due "differenze" (che ho sprezzato molto) sono i caratteri dei protagonisti, diversamente dal primo Autumn non è molto combattiva inizialmente, anzi direi proprio che inizia alla fine del romanzo. Acquisisce man mano sicurezza in sé, mentre Violet sapeva ciò che voleva e non voleva fare, è stata una dura fin da subito. Anche tra Kaspar e Fallon c'è un abisso. Per riassumere: Fallon il classico principe azzurro, dolce, a volte arrabbiato, ma che farebbe di tutto per colei che ama; Kaspar... stronzo con qualche sprazzo di bontà (raramente lo vediamo buono).
Dopo la morte della nonna, Autumn va a vivere coi suoi genitori, estraniandosi dal suo ruolo in società. Lavora e va in una scuola di umani, della quale è protettrice.
Di tutte le nove dimensioni, solo nella seconda (quella dei vampiri) gli umani non sanno della loro esistenza. Nella prima dimensione però, questi ultimi hanno timore dei Sage, perché tempo prima uno di loro, usando incautamente la magia, ha ucciso un umano.
I Sage sono particolari, hanno metà corpo, la metà destra, ricoperta di cicatrici colorate. Se ne vedete uno che le ha grigie allora parliamo di Extermino, la parte cattiva dei Sage.
Un giorno nella scuola dove si trova Violet arriva una (s)piacevole sorpresa: Fallon, il principe.
Mentre tutte nella scuola gli muoiono dietro, lei viene invasa da una rabbia cieca! Gli Athenea sono a conoscenza del colpevole della morte della nonna, ma nessuno è intenzionato a dirle nulla.
Inizia così una sorta di sfida per il principe Fallon, cercare di "riportare indietro" Autumn, facendole tornare la fiducia in sé stessa e la voglia di tornare al suo posto. L'amore che prova Fallon si intuisce dopo un po', mentre Autumn è molto confusa tra ciò che sente e ciò che la testa le impone di sentire.
A peggiorare il tutto gli Extermino, che hanno trasformato un suo collega e amico di lavoro (sono curiosa di scoprirne di più) con l'obbiettivo di eliminare le Eroine, così da avere il dominio su tutti!
Le difficoltà e i colpi di scena non mancheranno, Autumn sarà messa a dura, durissima prova.
Verso la fine del romanzo abbiamo un collegamento col primo, dove vediamo Violet, Kaspar e tutti gli altri che si trasferiscono ad Athenea per l'inverno.
Questa parte è stata come una morsa allo stomaco appena ho letto di Violet. Me l'aspettavo bellissima e immortale, potente, come prima insomma...solo in modo amplificato. Purtroppo non tutto va come speriamo. Ma vi consiglio di leggere, non dico altro.
Come termina il romanzo? Alla grande diciamo, si scopre in che dimensione si trova la terza Eroina... e ora? Ora non aspetto altro che l'uscita del prossimo romanzo!
Qui è dura... davvero dura. Fallon è fantastico, dolce, premuroso però non mi fa palpitare. Capite che intendo no? Non è come Kaspar, provocatorio, irraggiungibile... però se dovessi scegliere un Boyfrind in questo libro sicuramente sarebbe lui!
In questo primo pezzetto sono descritte brevemente le 9 dimensioni, me lo sono segnato perché l'ho trovata una cosa molto interessante. Ve la metto sotto forma di lista.
1° dimensione - Regno dei Sage 
2° dimensione - Vampiri 
3° dimensione - Dannati
4° dimensione - Mutaforma
5° dimensione - Creature alate
6° dimensione - Elven Fae 
7° dimensione - Lupi 
8° dimensione - Maengu (creature acquatiche)
9° dimensione - Fenici

E un piccolo scambio di battute tra Fallon e Autumn che mi ha fatto morire da ridere.
Fallon - I vampiri non sono granché nelle pubbliche relazioni, eh?
Autumn - Per una volta, almeno non guardano noi.
Fallon - Urrà, niente più paparazzi a speculare sulla nostra vita sessuale! Solo un bel carico di vampiri a invadere casa! Non vengono ad Athenea da decenni, perché proprio adesso?
Autumn - Non hai avuto alcun problema con i vampiri lo scorso fine settimana
Fallon - Perché erano otto ed eravamo nel loro territorio. Stavolta invece sono trecento e a casa nostra! 
Autumn - Almeno Violet Lee non è una stronza arrogante come molti di loro.
Fallon - Tuttavia, non sappiamo se la trasformazione l'abbia cambiata. Dopotutto, è legata dal destino alla più grande testa di cazzo della terra.

Recensione "Io amo un Vampiro"

Comincio con una piccola premessa: inizialmente ero convinta che "A cena col vampiro" , "Io amo un vampiro" e "Autumn Rose" fosse una trilogia. Lo so, potevo informarmi, leggere la trama ecc. ma sapete che con certi libri mi rifiuto di farlo.
In realtà (ovviamente parlo alle persone che non lo sanno) "A cena col vampiro" e "Io amo un vampiro" sarebbero un unico libro, diviso in due qui in Italia (non so se l'hanno fatto in altri paesi).
L'ho scoperto perché il colore della copertina non mi entusiasmava molto, è stupenda, ma quel fucsia di sfondo non lo trovavo bello accanto al primo, così mi sono messa a cercare la copertina originale, che ovviamente non esiste!
Adesso non so da quanti romanzi sia composta la saga ma, essendoci nove Eroine e visto che Autumn Rose parla della prima eroina, deduco siano 9 in totale.
Ma torniamo al romanzo...
Il finale, non finale di "A cena col vampiro" ora ha più senso, non era la fine, è praticamente l'interruzione del romanzo.
Eravamo rimasti a Violet e Kaspar che, dopo essere scampati agli ammazzavampiri si ritrovano soli a Varnley.
Il romanzo inizia in modo molto sensuale, con Violet che cede ai sentimenti che sta frenando verso di lui, spinta anche dal fatto che il re, dopo aver notato il palese interesse reciproco dei ragazzi, annuncia che, appena tornerà a casa proibirà ai due di toccarsi.
Per Violet comincerà un periodo davvero difficile, mi sono sentita male anche io. Tutti la trattano male, Kaspar non si capisce bene cos'abbia per la testa, in più di un'occasione mi sono fermata e ho pensato "Cosa? Come cavolo ti salta in mente di comportarti così?".
I sogni di Violet si fanno più frequenti e le carte in tavola cominceranno a farsi più chiare man mano che si prosegue con la lettura.
Incontriamo, verso la seconda metà del romanzo Autumn e Fallon (di cui abbiamo avuto un breve incontro in "A cena col vampiro") Autumn e Violet faranno amicizia, e quest'ultima le rivelerà una cosa tremendamente importante.
I sentimenti che Violet prova per Kaspar sono sempre più forti, e questo fa sì che lei decida di trasformarsi in vampiro, nella speranza che, diventando uguale a lui, forse potranno stare insieme.
Le speranze sembrano svanire nel momento in cui Kaspar, stanco del divieto posto dal padre, decide di mandare tutto all'aria e bacia Violet. Scoperti la protezione di cui godeva inizialmente viene cancellata, e solo un miracolo può salvarla dal destino che il re ha deciso per lei!!
Mi è piaciuto moltissimo anche questo secondo capitolo. Adoro Violet, l'ho adorata dal primo momento e tiferò per lei sempre!!! Spero di leggere ancora riguardo loro due! Ne vale sicuramente la pena!
Beh inutile dire che anche in questo romanzo il mio cuore si è fiondato a capofitto su Kaspar. Mi chiedo anche io come mai, visti alcuni suoi atteggiamenti che sono stati per certi versi imperdonabili! Un grande personaggio! Complesso e dalle 2000 sfaccettature (come anche gli altri).
La prima non è una vera e propria citazione, è più che altro una battuta che da piccola mi diceva sempre mia mamma...
"Che ore sono?"
"L'ora di ieri a quest'ora" 
Fa un po' ridere che un vampiro risponda con questa battutina.

Poi c'è una parte in cui viene svelata l'identità della voce misteriosa che accompagna Violet dal suo arrivo al castello.
E così adesso dici di chiamarti Kaspar? domandai con cautela. 
Una risata. Ragazzina, io sono Kaspar. Lo sono sempre stato, e sempre lo sarò. Si corresse. In realtà, sono una versione diluita della sua personalità incarnata nel tuo subconscio dalla nascita, ma evitiamo di complicare le cose. "..."
"Bene, Kaspar diluito, potresti chiude: re il becco?" 

Infine, vi voglio lasciare lo scambio di battute del primo capitolo tra Violet e Kaspar. Lo volevo mettere sotto spoiler, ma non ce l'ho fatta! Questo pezzettino preannuncia un secondo capitolo molto, molto.....

Violet: che cosa ho fatto? Ho abbandonato Lily e tutta la mia famiglia, per...
Kaspar: Per cosa? Perché non sei scappata? Potevi essere libera, e invece sei tornata!
Violet: Sei arrabbiato. Perché Kaspar? Hai avuto quello che volevi no? Un'umana da compagnia Qualcuno da tormentare e con cui giocare, da prendere in giro e ferire come fai con chiunque. E solo perché non riesci ad accettare il dolore che senti dentro di te. Proprio come tuo padre.
Kaspar: Sono arrabbiato perché ti ho dato quella possibilità, Violet. La desideravi da tanto e non ne hai approfittato. Ora sei di nuovo prigioniera qui e presto te ne pentirai...
Violet: No
Kaspar: Sì invece. Ormai quella possibilità è persa, lo sai, vero? Volevi restare umana, ma non sarà più possibile. Ora si tratta di "quando", non "se". Non so più cosa pensare di te adesso.
Violet: No! Io non sono crudele come te. Sono io a non sapere cosa pensare. Un momento ti importa di me e il momento dopo mi odi. Deciditi, cazzo, come ho fatto io! 
Kaspar: Almeno io ho una buona ragione per essere come sono. Tu no. Perché hai deciso di restare? 
Violet: Come mai ti interessa saperlo?
Kaspar: Perché non dovrebbe?
Violet: D'accordo, Non lo so perché sono rimasta. Avevo un secondo per decidere e non mi fidavo di quegli ammazzavampiri.
Kaspar: Non mi stai dicendo la verità. Da cosa stai scappando ragazzina?  
Violet: Dovresti chiedermi verso dove sto scappando.
Kaspar: Cosa? 
Violet: Non è poi così male qui. Credo di essermi affezionata a questo posto.
. . . 
Kaspar: Violet, devo dirti una cosa. Ho fatto una stupidaggine. Il consiglio interdimensionale ha sentito quando ti ho parlato di questo mondo mentre andavamo a Londra. Hanno detto che ti ho raccontato troppe cose, io mi sono arrabbiato e li ho mandati affanculo. Ho umiliato il regno e ora sarai tu a pagarne le conseguenze.
Violet: In che senso?
Kaspar: Da domani a mezzogiorno non posso più toccarti. Mio padre sa quanto ti desidero e, come punizione, mi ha proibito di avvicinarmi a te. Siamo le uniche persone assennate qui, e ha fatto in modo che ci perdessimo. Mi dispiace, Violet, davvero, perché ora la tua vita sarà un inferno e non per colpa tua. Scusami...
. . . 
Kaspar: non permetterò a nessuno di farti del male.
Violet: Ma sei tu a farmi male.
Kaspar: Ragazzina?
Violet: Mi arrendo.
Kaspar: Cosa?
Violet: Mi arrendo a te. 

Ho amato anche questo romanzo! Ovviamente. Attendo con ansia il prossimo capitolo. Ho già terminato anche Autumn Rose, quindi ora mi precipito a fare anche quella recensione.

sabato 9 agosto 2014

Secondo capitolo "Opal" tradotto

Ciao a tutti! Silvia, del blog My Bookish Philosophy ha finalmente tradotto il secondo capitolo di Opal. Io, che amo follemente questa serie, non posso che essere al settimo cielo!!
Un secondo capitolo davvero intenso! Non perdetevelo!!!


venerdì 8 agosto 2014

Summer Summer Summer!

È tempo di vacanze ragazzi! E quest'anno ho deciso di prenderne un po' di più, ma non perché non mi vada di stare qui eh, solo vorrei avere più tempo per leggere e portarmi avanti con tutti i romanzi che ho da leggere! Sarò lo stesso super impegnata, ma il tempo aumenta notevolmente!
Le mie vacanze si divideranno in 2 blocchi...

PARTE 1
Va dal 09/08/2014 al 22/08/2014. Cosa succede in questo periodo? Io userò raramente il blog, profilo facebook, mail. Ma ci sono ancora, se avete bisogno di me vi risponderò, se volete una presentazione urgente ve la faccio senza problemi. Però ho davvero bisogno di staccare un po'! Non per voi, per me. Vi adoro e ogni volta che un nuovo autore mi scrive per propormi la sua opera tocco il cielo con un dito, perché non c'è onore più grande di un autore che mette nelle tue mani il suo lavoro! Se ci sono tappe di blog tour le farò senza problemi! Quindi diciamo che sarò solamente meno attiva in questo periodo. (salvo imprevisti, ossia i miei che decidono di andare in vacanza, se avrò la connessione non ci saranno problemi, altrimenti cercherò come posso di rispondere a tutti!)

PARTE 2
In questa settimana non ci sarò, ho deciso di scollegare la mente da tutto quanto e rilassarmi al 100% Quindi se non rispondo a mail, messaggi in chat, richieste d'amicizia e quant'altro sapete perché.

Vi mando un bacione immenso e Grazie grazie grazie per tutto!!! Vi adoro infinitamente! 

Recensione "A cena col vampiro"

Era davvero da un bel po' di tempo che volevo leggere questo romanzo. Prima di tutto per la copertina meravigliosa che mi ha subito incantata, poi perché ne sentivo parlare davvero dappertutto. L'occasione per averlo è capitata durante uno scambio libri nel blog di Anita Book. Non potevo certo dire di no! E finalmente oggi ho terminato i due capitoli che mi mancavano ieri.
Ero titubante, perché avevo paura di essermi stancata dei vampiri (ho fatto un po' indigestione in passato) e quindi ero parecchio restia a iniziarlo.
Per fortuna finito il primo capitolo ho sorriso: finalmente una storia diversa dal solito!
Perché diversa dal solito? (ora io mi baso sulle mie precedenti letture, come sempre!) Perché in questo romanzo alla protagonista viene praticamente spiattellata la verità in faccia fin da subito! Mi spiego meglio: lei è a Trafalgar Square ad aspettare degli amici, per andare in giro, quando praticamente assiste ad un massacro: 30 persone uccise da altrettante.
Inizialmente i vampiri non si accorgono di lei, ma a Violet sfugge una parolina che, sebbene sussurrata, non può sfuggire all'udito di queste creature: "Bastardo" (rivolto al "capo" del gruppo).
Invece che ucciderla, Kaspar (il vampiro a cui era rivolto il piacevole complimento) decide di rapirla e portarla a palazzo (sì perché lui è il principe).
Quindi ecco una cosa che ho amato moltissimo! Lei sa tutto fin da subito, non è ignara fino a metà del libro, quando poi qualcuno decide di svelarle la verità. Un ottimo inizio che tiene incollatissimi alle pagine.
Altra caratteristica il principe stronzo, che non nasconde la sua natura e che si nutre di lei, senza sensi di colpa! Perché quella è la sua natura, punto! non si può cambiare l'esistenza di un predatore.
Abbiamo lo stesso chi è più gentile, Fabian un amico di Kaspar, che fin da subito si dimostra paziente e comprensivo, cercando di far sentire Violet a suo agio (la prigionia di Violet non ha fine a meno che lei non scelga di trasformarsi, cosa non facile).
Ma Violet non cede, crede fermamente nelle sue convinzioni, non si lascerà abbindolare da loro, sperando che il padre venga a salvarla.
E qui, la protagonista non è una fragile umana, ma un'umana con gli attributi! Non teme di far sentire la sua voce in un branco di succhiasangue, piange quando è esasperata, ma non crolla mai, non si lascia mai andare! La stimo profondamente!
Se sperate di vedere un Kaspar dolce e tenero non sarete soddisfatte del tutto! Ci sarà qualche lieve bagliore, ma non nasconderà mai la sua natura!
Parlando della parte narrativa, la trovo (per essere stata scritta da una ragazza di 17 anni) davvero stupenda! Scorrevole, fresca, senza tanti paroloni complicati! Tanti giudicano la "corposità" lessicale senza prima andare a informarsi su chi l'abbia scritto! Io sinceramente trovo che abbia fatto un lavoro impeccabile per la sua età e che tanti autori anche più grandi non siano in grado di scrivere così bene!
L'ho letteralmente divorato! non mi sono mai annoiata! I personaggi mi sono piaciuti tutti quanti.
Unica pecca forse, ho compreso male un pezzettino del romanzo (per chi ha letto il libro mi riferisco al secondo sogno importante che fa Violet) forse ero stanca io, ma mi sono confusa parecchio.
Altra cosa che non ho detto prima, il fatto che il libro è scritto dal punto di vista di Violet e, ogni tanto, si trova un capitolo scritto dal punto di vista di Kaspar, cosa che mi ha fatto particolarmente piacere.
Sicuramente la mia risposta sarà ovvia... parecchio ovvia, ma ragazzi! Amo Kaspar! Non c'è nulla da fare. Se dovessi definirlo è uno stronzo con alcuni modi regali. Lo capirete nella storia! All'inizio lo disprezzavo da matti (soprattutto in alcuni momenti del romanzo) e mi ero avvicinata al dolcissimo Fabian. Però poi mi ha conquistata, lo dice pure lui nel romanzo "Nessuna mi resiste".

Ero così presa dalla lettura da riuscire a salvarmi nelle note solo un pezzetto!

"Devi imparare una cosa su Kaspar: quando non lo vuoi intorno, stai sicura che ti tormenterà finché non ti arrendi. E quando invece vuoi che stia con te, lui non si farà vedere. E non puoi farci niente".

Recensione "L'altra faccia della luna"

Questo è il primo romanzo che recensisco per la casa editrice Triskell, con cui ho iniziato a collaborare! E devo dire che me ne sono già innamorata follemente!
Come sempre ho scelto questo romanzo senza leggere né trame, né recensioni, ma facendomi guidare dal mio istinto! Devo dire che non mi ha delusa nemmeno questa volta!
La storia narrata è una continua sorpresa, scritta in maniera veramente fluida, senza cadere in banalità o in Cliché. Un mix di fantasy, giallo, e un pizzichino di romance che però fa impazzire!!
Ottimo lavoro! Decisamente questo è un romanzo che vorrei nella mia libreria, ed è sicuramente uno di quelli classificati in "Da rileggere".
Il libro è narrato in terza persona, cosa che noto essere diventata particolarmente rara ultimamente! Si preferisce narrare in prima e magari alternare i punti di vista dei due protagonisti. Devo dire che a me piacciono tutti, però cambiare prospettiva mi ha fatto particolarmente piacere!
Emma è la nostra protagonista! Una tipa molto particolare (lo capirete meglio nella citazione che metterò alla fine). La vediamo sempre con i suoi migliori amici: Andrea e Arianna. Loro tre, sempre insieme. Per qualche motivo sono sempre presi di mira e la scuola diventa per loro un incubo: arrivano sempre prima di tutti per evitare i bulletti ed escono per ultimi per lo stesso motivo; pranzano davanti la cattedra della bidella che, consegna loro la merenda perché ormai li ha presi in simpatia.
Quando ho letto questo mi sono rattristata un po' perché, anche se magari può sembrare molto "esagerato" in realtà queste sono cose che capitano in moltissime scuole, ed è davvero assurdo!!
Tornando alla trama, i nostri tre ragazzi credono di aver iniziato alla grande l'anno, riuscendo a evitare i peggiori. Convinti di essere gli ultimi escono tranquilli, ma si imbatto in un loro compagno, il capo di un gruppetto di bulli che li tormenta da un sacco di tempo. E gli incubi di tutti si risvegliano, quando Emma sembra non avere scampo ecco che a salvarli arriva Hisoka, un nuovo arrivato nella scuola, nonché compagno di classe di Andrea.
Dopo il salvataggio Andrea e Arianna stravedono per lui, mentre Emma sta sempre sulla difensiva, restia a fidarsi di qualcuno che non siano i loro amici.
Una parte che mi è piaciuta moltissimo è il fatto del giornale scolastico, di cui si occupa Emma e company e ovviamente a cui si aggrega Hisoka, fornendo un racconto breve a puntate; racconto che ammalia tutti, facendo aumentare drasticamente il numero di copie da stampare.
Tutto sembra procedere alla "normalità" quando una loro compagna di scuola sparisce in modo inspiegabile. E da qui inizia la parte mistery del romanzo, la ricerca del colpevole; una ricerca complessa, perché unisce la concretezza dei fatti con le leggende legate alla scuola.
Uno splendido intreccio direi!
Ce la faranno Emma, Andrea, Arianna e Hisoka a scoprire chi ha rapito la loro compagna? Riusciranno a non farsi forviare dai mille sospetti falsi?
E infine, la scettica Emma, aprirà veramente gli occhi e il cuore?
Non posso svelarvi altro! Però vi assicuro che vale la pena leggere ogni singola parola di questo romanzo! Non vi annoierete nemmeno un istante e, una volta finito (e credetemi lo finirete prima di quanto pensate) desidererete leggere il sequel!!
Book Boyfriend è un piccolo spazio dedicato al fidanzato che scelgo in ogni romanzo :) A volte la scelta potrebbe sembrare scontata. Però l'amore è l'amore! E coi personaggi dei libri non ci si può far nulla!
In questo caso è stato proprio Hisoka a rapirmi il cuore. Nonostante in questo romanzo conosciamo poco di lui, a parte alcune caratteristiche che vengono molto accentuate. Non vedo l'ora di leggere di lui nel sequel perché so che ne sapremo molto, ma molto di più!
La citazione che ho scelto di inserire l'ho riletta un bel po' di volte e credo si capisca parecchio bene che tipino è la nostra Emma.

C'erano alcune cose in cui Emma credeva: l'amicizia, la famiglia, l'amore incondizionato di un cane, la possibilità che, da qualche parte nel vasto universo, potesse esistere una qualche specie di vita. Credeva nel fatto che ogni uomo è artefice del proprio destino, nella possibilità che in un futuro che sperava non troppo lontano la scienza sarebbe riuscita a trovare una cura per tutti i mali.
Poi c'erano molte cose in cui non credeva affatto: fate, folletti, sirene, vampiri, licantropi, fantasmi, mostri, televendite, venditori porta a porta, commesse troppo sorridenti, impiegati scorbutici, medici accondiscendenti....


"La sabbia delle streghe - Rosehan e la spada di Shanas" di Teresa di Gaetano

Eccomi con un'altra presentazione (anche se come sempre sono in ritardo) di questa autrice a cui tengo molto, per l'affetto che mi ha sempre dimostrato, per il suo carattere dolcissimo e per la sua infinita pazienza con la sottoscritta! Ovviamente anche per l'amore con cui si dedica ai suoi romanzi!
Questo è il quarto romanzo che presento di lei. Potete trovare le altre presentazioni QUI e QUI. E sono impaziente di scrivere le relative recensioni!

Titolo: La sabbia delle streghe - Rosehan e la spada di Shanas
Autrice: Teresa di Gaetano
Genere: Fantasy
Pagine: 392
Prezzo: Ebook €2,99 - Cartaceo €19,50
Link Amazon: Ebook - Cartaceo
Ai confini dei regni Luna di Vetro e Colori di pietra si combatte la Grande Battaglia. Aegnor, figlio di Kamen, ha bisogno della leggendaria e fulgida spada di Shanas per poter vincere in guerra. Solo lei, Rosehan, una semplice ragazza può portargliela. Ma perché proprio Rosehan? Lei è l’Eletta, l’unica in grado di impugnare la spada senza conseguenze. I segreti della ragazza sono racchiusi in un tatuaggio misterioso impresso sulla nuca dalla nascita. Nessuno però sa il significato del suo simbolo, fino a quando non incontrerà Fuinuir, l’Uccisore delle Tenebre. Lui le affiderà la missione di portare la spada ad Aegnor e così Rosehan parte. Un viaggio alla scoperta di se stessi, delle proprie origini, ma anche un modo per riscoprire il proprio coraggio e valore.
Riuscirà la famosa spada di Shanas a sconfiggere il Male e a far trionfare la pace? O Erchamon, il malvagio mago monco, la distruggerà? Scopritelo leggendo questo entusiasmante libro della saga, dove magia e mistero si intrecciano per regalarvi una storia unica con un’eroina indimenticabile e senza tempo.
NOTE...
Ottavo libro della saga, si può leggere senza aver letto “La leggenda di Primrose” e “Alla ricerca dei ricordi”. Tratta le avventure di Rosehan, un’eroina a parte, però che si muove nel mondo creato dalla scrittrice, La sabbia delle streghe appunto.

lunedì 4 agosto 2014

"Io ti vedo" di Veronica Scavone

Un altro romanzo che non vedo davvero l'ora di leggere! Sì, sono sommersa dai libri... ma è una meraviglia!

Titolo: Io ti vedo
Autrice: Veronica Scavone
Genere: Urban fanasy
Pagine: 227
Prezzo: Cartaceo €10,99 - Ebook €1,99
Link Amazon: Cartaceo - Ebook
Bianca ha una vita perfetta. Finché l'uomo con cui sta la lascia. Così si ritrova sola, ad elemosinare dal suo migliore amico, un po' di compagnia per il viaggio in crociera organizzato dai genitori, che presto, si trasformerà nel viaggio più stravagante della sua vita. Limer è bloccato ormai da secoli in quel limbo, dove il padre lo ha esiliato. Dovunque va le anime degli umani che ha ucciso in passato lo inseguono e lo torturano. Ogni giorno è costretto a vedere umani, che vivono la loro vita inutile, e lui? È invisibile, un fantasma... è solo; finché inseguito dalle anime si trova costretto a salire in una nave da crociera ed è lì che incontrerà Bianca. Da subito Limer la trascinerà nel suo mondo fatto di sesso e passione ma anche di odio, dolore e tortura. Riuscirà Bianca a passare le prove che il destino le farà affrontare? Riuscirà Limer a rimuovere l'odio sepolto nel suo cuore? Potrà un'umana spezzare una maledizione vecchia di secoli? Veronica Scavone ci regala con il primo libro della saga "I figli degli dei" un mondo in cui il possibile si unisce all'impensabile...

"La Leggendaria Guerriera - I guardiani dell'Adhandel" di Aurora Ballarin

Questo romanzo è il sequel di quello che ho appena presentato! Ansiosissima di leggerli entrambi!

Titolo: La Leggendaria Guerriera - I guardiani dell'Adhandel
Autrice: Aurora Ballarin
Genere: Dark Fantasy
Pagine: 403 circa
Prezzo: Ebook €1,49
Link Amazon: Ebook
Anno 1898
La missione di Ainwen è ormai chiara: Morwen e Firion devono morire!
Ma così come è chiaro questo, altrettanto lampante e tangibile è il fatto che la sua malattia stia evolvendo fin troppo rapidamente.
Il tempo stringe e i nemici, ben lungi dal restare fermi ad attendere le mosse sue e dei guardiani, attaccano l'adhandel colpendola nel modo più subdolo e vile in cui si possa colpire una persona.
Il loro obbiettivo è quello di distruggere la reincarnazione della dea e ricostruire il mondo a loro immagine.
Un mondo di lacrime e sangue...
Solo Ainwen può evitare questo infausto futuro; ma il prezzo delle sue scelte sarà alto...molto più alto di quanto lei si possa aspettare...

"La Leggendaria Guerriera - Rinascita di una dea" di Aurora Ballarin

Ciao a tutti, prima di andare in vacanza spero di riuscire a recuperare gli arretrati delle presentazioni/anteprime! Cominciamo da questa new entry del mio blog :)

Titolo: La Leggendaria Guerriera - Rinascita di una dea
Autrice: Aurora Ballarin
Genere: Dark Fantasy
Pagine: 561 circa
Prezzo: Cartaceo €22,50 - Ebook €0,99
Link Amazon: Cartaceo - Ebook
Venezia 1896:
Ainwen Carnelio, giovane rampolla di una delle famiglie più in vista della città, non ha mai capito la ragione del suo strano aspetto.
Cresciuta da un ammiraglio, che l'ha addestrata all'arte della spada fin da bambina e da una madre insolitamente attenta a farle apprendere la magia, la giovane passa le sue giornate divisa tra due realtà: quella diurna, la vita apparentemente normale di una ragazza della sua età; e quella notturna tra duelli, visioni di cui non conosce il significato e incubi che infestano le sue notti.
Tutto evolve all'improvviso il giorno in cui conosce il nuovo istitutore, Barahir. Un uomo enigmatico, di una bellezza unica e fin troppo interessato a lei.
Con il suo arrivo le visioni aumentano, facendosi via via più terrificanti.
Ogni volta che i loro sguardi si incrociano è come se lei vivesse l'esistenza di un'altra persona.
La mente viene travolta da ricordi non suoi e perfino la vita arriva quasi a non appartenerle più, confondendosi con quella di un'altra donna di cui a malapena conosce il nome.
Fino a quando, spossata nell'animo e nelle carni decide di voler sbrogliare la matassa dei misteri di tutta una vita.
Solo un nome dalla sua parte. Un unico fievole indizio a ricollegare ogni sua visione: Urwen.
Il nome della dea degli elfi.
Il nome della donna che, cinquecento anni prima salvò il mondo dall'apocalisse...
Questa ricerca la porterà a riscoprire il suo passato e un destino dannato, da cui non potrà scappare. Una guerra spietata l’attende alle porte del suo domani.
Una battaglia insensata e crudele da cui dipenderà non solo la sua salvezza ma anche il destino di chi ama e del mondo che Urwen, prima di lei, era stata chiamata a proteggere.
Vecchi legami la richiameranno all’esistenza che ancora in fasce aveva gettato alle spalle e dalle stesse ceneri del dolore che comporterà la conoscenza del futuro che l’attende, dovrà ricostruire non solo un mondo, evitandone la fine, ma anche e soprattutto la sua stessa vita…
Biografia...
Aurora Ballarin è nata a Venezia il 7 aprile del 1988.
È la prima di tre fratelli.
Dopo aver studiato biologia, si è dedicata a tempo pieno
alla sua grande passione: la scrittura.
Quando non scrive, ama leggere e ascoltare musica,
perlopiù straniera.
Questo libro, nato proprio tra i banchi di scuola, è il
suo romanzo d'esordio.
Un fantasy ambientato in parte in una misteriosa
Venezia di fine 1800 che coniuga magia e realtà,
guerra e amore.
Sullo sfondo di una città appena uscita dai fasti
dei tempi in cui era nota come la Serenissima,
si dipaneranno le gesta di uomini ed eroi,
di demoni e salvatori, il tutto in un periodo di crisi,
anticipo di due guerre che in un secolo hanno segnato
la nostra realtà.

Link utili...